RICHIEDICI UN PREVENTIVO SU MISURA

SEM: Search Engine Marketing che cos’è e a cosa serve

Con il termine SEM ci riferiamo ad una complessa, quanto proficua, tecnica SEO, rivolta a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

Come già specificato per la Base ed Avanzata, la SEO, racchiude una serie di tecniche, più o meno complesse, che hanno lo scopo di risalire la vetta nella SERP (Search Engine Results Page) di Google.

Non è possibile improvvisarsi SEO e/o SEM specialist. Il lavoro richiede tempo, studio e dedizione. Una costante voglia di aggiornarsi e la capacità di lavorare su più livelli. Per addentrarsi nei meandri di queste specializzazioni, bisogna avere molte conoscenze tecniche (da quelle di programmazione a quelle di Marketing e persino in quelle dell’editing), ma soprattutto voglia di mettersi in gioco e di stare al passo con i tempi. Le regole che formano le basi della SEO e della SEM variano spesso e volentieri e per non perdere colpi e rimanere indietro è necessario aggiornarsi.

Non è un lavoro statico. Anzi! Parliamo proprio dell’esatto contrario. La dinamicità è la parola chiave da utilizzare per svolgere al meglio questa professione ed ottenere dei risultati.

Diamone adesso la definizione citando una delle fonti meglio conosciute ed apprezzate del web, Wikipedia:

“Il search engine marketing (SEM), conosciuto anche come search marketing, è il ramo del web marketing che si applica ai motori di ricerca, ovvero comprende tutte le attività atte a generare traffico qualificato verso un determinato sito web. Lo scopo è portare al sito, tramite i motori di ricerca, il maggior numero di visitatori realmente interessati ai suoi contenuti”.

Volendo dirla con le nostre parole per SEM, si intende quell’insieme di attività mirate a far aumentare le visite ad un sito, guidando utenti selezionati e targettizzati, attraverso il motore di ricerca, direttamente dove desideriamo.

Il Potenziale della SEM

La SEM racchiude un forte potenziale e se gestita correttamente può portare a risultati sbalorditivi. Ma si tratta anche di un’attività che richiede molto tempo e soprattutto conoscenza (indispensabile per non sprecare soldi). Con la SEM vogliamo far acquisire traffico ad un sito attraverso la pianificazione di campagne a pagamento, atte a migliorare la visibilità del motori di ricerca.

Possiamo distinguere:

  • Facebook Ads
  • Google AdWords

Facebook Ads: cos’è e come funziona

Si tratta della piattaforma interna a Facebook, che permette pubblicazioni a pagamento sul social. Facebook è di per se una grandissima banca dati costantemente e volontariamente aggiornata dagli utenti stessi. Ha un forte potenziale nel campo della targettizzazione di campagne mirate, proprio perché conosce i gusti dei propri utenti. Proprio pensando a sfruttare questo potenziale, Facebook ha creato una piattaforma nativa, che permette la promozione di prodotti e servizi. Creare e programmare una campagna pubblicitaria su questa piattaforma, se fatta correttamente, può fruttare molto. Sempre più persone creano un profilo Facebook e sempre più dati vengono acquisiti dal colosso americano. La banca dati aumenta e con essa anche il bacino di utenti che potremmo avere a disposizione per promuoverci. Le campagne sul social però possono essere più complesse di quello che si immagina e la creazione richiede un’attenzione volta ad evitare di sprecare soldi sbagliando parole chiave, durata, target impostato, ecc… Meglio lasciar fare a chi se ne intende!

Google AdWords: campagne pay-per-click marketing

E arriviamo adesso al tanto rinomato Google AdWords. Le campagne Pay-per-click sono sponsorizzazioni a pagamento legate ad un budget prestabilito dall’inserzionista. Google permette una vasta gamma di impostazioni personalizzabili per “vendersi” al meglio. Per chi si addentra per la prima volta in questa giungla, potrebbe incontrare una serie di difficoltà serie. Come sempre per questo motivo, vi invitiamo caldamente a rivolgervi a dei professionisti e a non inverti provetti SEO Specialist (potreste rimetterci tempo, ma soprattutto denaro!). Detto questo, vi proponiamo un breve elenco di passaggi da effettuare e tenere sotto controllo quando creiamo una campagna su Google Adwords:

  • Usare le Estensioni (chiamata, località, sito, ecc…)
  • Tracciare le chiamate
  • Programma e ritocca scrupolosamente la visibilità del proprio annuncio (in termini di giorni ed orario)
  • Migliora le opzioni avanzate di località
  • Migliora sempre le Parole Chiave ricercate
  • Compare i dati di traffico di Google Analytics

Questo vuol essere solo un primo semplice assaggio di quello che può essere fatto con Google Analytics, per il resto vi rimandiamo agli Specialisti :;

RICHIEDICI UN PREVENTIVO SU MISURA