Come ottimizzare il Content Marketing: suggerimenti e strategie

ottimizzare i contenuti

Lo abbiamo già detto nel precedente articolo, ma ci teniamo a ripeterlo, Il lavoro di Content Marketing è sempre in continua evoluzione. Come tale, quindi, può sempre essere migliorato. Come e quando sono punti da affinare. Tutto dipende da quanto tempo dedichiamo al nostro lavoro e e quali obiettivi vogliamo raggiungere.
Detto questo possiamo vedere assieme qualche breve suggerimento per cercare sempre di arrivare al top con il nostro lavoro.

Conoscere il pubblico

Vi avevamo già parlato ampiamente anche di questo punto, nel precedente post. Rimane comunque un suggerimento sempre valido per migliorare il proprio lavoro. Il target che vogliamo raggiungere attraverso i nostri contenuti, è una delle parti salienti, più importanti e difficili, che devono essere individuate. Non basta avere un progetto alle mani, è necessario anche sapere a chi vogliamo rivolgerci. Capire il pubblico e di conseguenza il target che vogliamo raggiungere, ci aiuta a migliorare i contenuti che scriviamo e creiamo sia per il blog, che per il sito stesso. Scrivere e pubblicare senza una bussola è un’errore molto grave. Non porta da nessuna parte e rischia invece di far perdere tempo e investimenti. Per questo motivo è sempre meglio affidarsi a professionisti del settore per far gestire i contenuti dei nostri siti e/o blog. In questo modo possiamo essere certi che l’energia e i soldi che investiamo per incentivare il nostro sito, è convogliata correttamente e porterà sicuramente a dei risultati. Mai improvvisarsi, nemmeno quando si tratta di Content Marketing.

Obiettivi chiari, risultati sicuri

Quando viene presentato un progetto, sia esso un semplice blog, piuttosto che un e-commerce, da solo non è sufficiente a garantire traffico e vendite. Non può essere abbandonato a se stesso (nella speranza che questo porti risultati senza investirci tempo soldi e fatica). Deve essere curato, sin nei minimi dettagli e nei contenuti e deve essere fatto in modo continuativo. Quindi, una volta avuta l’idea e sviluppata in un sito/blog/e-commerce, è necessario rivolgersi a chi è in grado di fare Content Marketing di livello, senza sprechi di tempo. Nostro il lavoro di ottimizzarne i contenuti per raggiungere gli obiettivi prefissati dai clienti, senza dimenticare di ottenere anche risultati secondari correlati all’obiettivo principale.

ottimizzare i contenuti

Riciclare adattando

Quello che viene creato/scritto/inviato ecc, può essere sfruttato più volte. Ad esempio,se abbiamo un blog all’interno del proprio sito/e-commerce, è possibile sfruttarne i contenuti per creare anche le Newsletter. Oppure dai video pubblicati su YouTube possiamo estrapolare semplicemente l’audio per creare dei podcast. E così via. Gli strumenti che hanno in mano i professionisti, sono molteplici e se vengono sfruttati correttamente i risultati alla fine ci saranno.

Monitorare il lavoro fatto

Scrivere senza un piano editoriale e quindi a “casaccio” senza una bussola, è tanto sbagliato, quanto non monitorare il lavoro realizzato controllando dove siamo arrivati.
É necessario infatti analizzare la qualità del lavoro realizzato, per capire se stiamo procedendo nella direzione giusto oppure no.

Continua ad ottimizzare

Concludiamo come abbiamo iniziato. Il lavoro del web marketing è sempre in continua evoluzione. Non si ferma mai, perché è il mondo attorno a noi a non fermarsi mai. Nuovi eventi, nuove tecnologie con le quali rapportarsi e nuovi target da raggiungere.
Per questo motivo è imperativo ricordarsi che “aggiornare” non è un optional, ma un imperativo.