MULTIFACETED FEATURED SNIPPET: COSA SONO E PERCHÉ SONO IMPORTANTI

featured snippet

Google cerca sempre di evolversi apportando migliorie e introducendo nuovi aggiornamenti. Ma soprattutto cerca di andare incontro il più possibile agli utenti, e in particolare alle loro richieste. È infatti sulla base di queste ultime che vengono sviluppate nuove versioni e che vengono effettuate continue modifiche. Il grande motore di ricerca di Mountain View mette dunque al centro delle sue evoluzioni le esigenze dei naviganti. Questa premessa è d’obbligo per capire perché alcuni mesi fa Google ha messo in campo i multifaceted featured snippet. Cerchiamo ora di capirne qualcosa in più.

Perché Google ha introdotto i multifaceted featured snippet

Può succedere che una parola che inseriamo nella ricerca di Mr G non consenta di capire esattamente cosa stiamo cercando. E questo trova la sua spiegazione o in un aspetto puramente lessicale, cioè quando uno stesso termine può corrispondere a più concetti; oppure nell’ambiguità dell’intento stesso della ricerca. Cosa comporta dunque ciò? I risultati della ricerca potrebbero non essere soddisfacenti, non fornendo le risposte cercate.

Da qui l’intervento di Google per ovviare a questa possibilità, introducendo agli inizi del 2018 i multifaceted featured snippet (snippet con molte sfaccettature per dirla all’italiana).

Cosa sono i multifaceted featured snippet

Quando si parla di snippet, innanzitutto, come sappiamo, si tratta di quella breve descrizione che troviamo nella SERP, al di sotto del titolo dei post o degli articoli che ci compaiono tra i risultati di una ricerca. Sono molto importanti soprattutto per l’ottimizzazione Seo, ma non solo. Devono saper indirizzare l’utente verso la risposta ricercata. I multifaceted featured snippet sono stati quindi pensati dagli sviluppatori Google per offrire molteplici risposte di fronte a probabili differenti intenti associati. Rappresentano dunque una nuova modalità per rispondere alle domande multi-intento degli users e, più precisamente, sono una nuova forma di “risposta arricchita”.

Il cambiamento del mondo dei motori di ricerca

L’introduzione da parte di Google di questi snippet si allinea alla pressoché identica evoluzione apportata da un altro importante motore di ricerca: Bing . La novità è stata operata operata un anno fa, nel dicembre 2017. Sulla base delle stesse considerazioni, anche Bing aveva introdotto le multi perspective answers, vale a dire snippet a risposta multipla. Dietro questa introduzione si celava infatti la consapevolezza dell’esistenza di domande a cui sarebbe potuta conseguire non una sola risposta, ma molteplici prospettive intorno ad unico topic fornito. Questo perché, prima di questi snippet, i motori di ricerca coprivano solo una parte di spettro delle risposte possibili. E sulla stessa scia di Bing è dunque intervenuto anche Google. I multifaceted featured snippet sostanzialmente non si differenziano rispetto alle multi perspective answers.

L’importanza dei multifaceted featured snippet

Attraverso l’introduzione dei multifaceted featured snippet Google si impegna a capire l’utente e a rispondere ai bisogni delle persone. L’obiettivo sta infatti nel saper offrire più risultati a fronte di singole ricerche. Quella di Mr. G è una vera e propria guerra alle query ambigue, che potrebbero destare tra il pubblico degli utenti insoddisfazione. Il motore di ricerca punta dunque all’esigenza delle multi-risposte, attraverso cui velocizzare la ricerca stessa. I risultati proposti da Google vanno a chiarificare le richieste multi intento proprio attraverso i multifaceted featured snippet. In ciò risiede la loro importanza.

L’evoluzione

Google ha rilasciato i multifaceted featured snippet inizialmente solo per la versione mobile, e solo in un secondo momento anche per la versione desktop. Si prevede che Google evolva questi snippet fino ad arrivare a “risposte guidate” che spingeranno gli utenti verso “catene” di domande e risposte. Anche i feedback assumeranno rilevanza, permettendo di testare la validità e l’efficacia delle multi soluzioni, per scartare i risultati non apprezzabili.