FACEBOOK: “2019 TOPICS AND TREADS” BY ZUCKERBERG PER PIANIFICARE FUTURE STRATEGIE DI MARKETING

facebook

A conclusione del 2018 Facebook ha pubblicato un report molto interessante. In esso sono contenute le argomentazioni che sono state trattate con maggior frequenza, riscuotendo particolare successo tra gli utenti del famoso social network. Queste discussioni, secondo le previsioni, sono tra l’altro destinate ad aumentare e ad acquisire sempre maggiore attenzione anche nel corso del 2019. Rappresenteranno quindi tematiche chiave anche per tutto l’anno corrente.

Vediamo nel dettaglio di cosa tratta questo report e quali vantaggi può apportare. Ma soprattutto, chi potrà beneficiarne.

Argomenti e tendenze del 2019

Il report, realizzato da ricercatori Facebook, è intitolato “2019 Topics and Trends”. Consta di 33 pagine ed è liberamente e gratuitamente consultabile da chiunque ne fosse interessato. I dati riportati mostrano come le tendenze si sono evolute, ponendo il focus soprattutto negli ultimi 2 anni. È preso dunque in considerazione un periodo di tempo limitato, che permette meglio di capire come l’attenzione da parte degli utenti in determinati settori si è evoluta.

I dati sono stati poi suddivisi in 7 categorie, vale a dire quelle tematiche che vanno per la maggiore nelle conversazioni: bellezza e moda, commercio, intrattenimento, bevande e cibi, mente e corpo, scienza e tecnologia, ed infine, viaggi e tempo libero. Ciascuna di queste categorie è stata trattata dagli utenti social mostrando la linea di pensiero seguita e modificatasi nel tempo. E nel report sono anche presenti grafici e approfondimenti che, in maniera schematica e chiara, denotano proprio i cambiamenti nel modo di pensare e agire dell’audience.

Facebook 2019

Cosa dominerà il 2019

Esaminiamo nello specifico ognuna delle 7 categorie, facendo una sintesi di quanto contenuto nel report di Facebook. Da ciò riusciamo già a delineare cosa dominerà il 2019.

  • Bellezza e moda: in base a quanto è emerso, si sta sviluppando una coscienza sempre più ecologica. Le donne prediligono ingredienti naturali e organici nell’acquisto di prodotti di bellezza. E anche nelle decisioni di moda, lo sguardo è rivolto alla sostenibilità ambientale.
  • Commercio: questo settore risulta essere rivolto maggiormente al riuso e al riciclo, allo scopo di ridurre l’impatto ambientale. La gente è inoltre propensa ad acquistare prodotti preferibilmente eco-friendly. E nel settore dei giocattoli, la plastica comincia ad essere rimpiazzata con materiali rinnovabili.
  • Intrattenimento: a farla da padrone nei box office è l’horror. E, per quanto riguarda il settore tecnologico, sono stati avviati miglioramenti alla qualità del suono dei dispositivi audio e l’attenzione si sta sempre più spostando sulla diffusione in modalità wi-fi.

… E ancora:

  • Cibo e bevande: sta accrescendo una consapevolezza generale verso i cibi salutari, con un aumentato consumo di cibi “gluten-free” e poveri di grassi. Inoltre, è emersa una particolare curiosità verso alimenti multiculturali, con una tendenza rivolta dunque al consumo di nuove tradizioni culinarie. A sorpresa si è anche assistito a un’attenzione rivolta a un nuovo modo di fare pane, con la ricerca ad una cottura capace di abbassare gli indici glicemici, tornando a tecniche naturali e a tradizionali processi di lenta fermentazione. Siamo in quella che viene definita l’era del “Pane 2.0”.
  • Mente e corpo: il benessere viene messo al primo posto. Le persone stanno adottando routine quotidiane di cura di sé e tecniche di rilassamento. Vi è anche l’interesse a voler impiegare la mente in attività diverse dallo stare davanti ad un pc o ad un cellulare. In questo modo si vogliono ottimizzare le funzionalità mentali.
  • Scienza e tecnologia: il digitale mantiene il primato. Inoltre stanno prendendo vita migliorie agli schermi dei vari dispositivi, ricercando livelli sempre più alti di visualizzazione di immagini. La scienza sta poi spingendo verso il raggiungimento di nuove mete. Lo spazio infatti continua ad attirare l’immaginario comune, prevedendo l’arrivo su Marte intorno al 2042
  • Viaggio e tempo libero: la natura è al centro dell’attenzione, tanto che (in particolare negli U.S.A) si stanno ricreando, anche nelle grandi città, zone che richiamano la natura, dove poter trascorrere anche alcune ore a tenersi in forma. Si tratta della “Urban Jungle Gym” . Quanto al tempo libero, il surf e gli sport acquatici si stanno espandendo.

I benefici del report by Zuckerberg

Ora conosciamo quali saranno le tendenze che investiranno il 2019. In linea generale, possiamo dedurre che si ha un importante interesse verso la tutela dell’ambiente in ogni sua forma e in tutti i maggiori settori. Ma questi dati, a chi possono tornare utili? Questo report rappresenta una risorsa di valore per tutti coloro che operano nel marketing. Da questi trends infatti, i vari brand possono trarre spunto per trovare nuove idee, affinarsi ed eventualmente rivedere le strategie stesse di marketing. Conoscere le argomentazioni maggiormente trattate, permette di individuare l’audience e i relativi interessi. Ed è proprio su questi due fattori che ciascuna impresa deve portare avanti la propria attività. In questo modo sarà possibile gestire al meglio il proprio piano di marketing, puntando all’obiettivo di clientela in crescita e di conseguenti fatturati elevati. Obiettivi ambiziosi ma non così irraggiungibili.

Questo report di Facebook non va dunque sottovalutato, ma va sfruttato per far fruttare il proprio marketing.