E-commerce: ottenere sempre più conversioni di vendita

realizzare un sito e-commerce

Iniziamo spiegando cosa sono le conversioni. In parole povere sono le azioni di un utente su un sito. Possono essere svariate: acquisto, registrazione, visualizzazione di una pagina o aggiunta di un articolo al carrello, ecc… Quelle che più potrebbero interessarci nel caso fossimo titolari di un e-commerce, o volessimo realizzare un sito e-commerce, sono le vendite.

Non è detto che un sito venda subito e venda bene. Anzi, le probabilità che inizi con il piede sbagliato, sono molto alte. Questo dipende da molti fattori, diversi da loro e tutti più o meno risolvibili.

All’inizio se non viene fatto il giusto lavoro con la strategia di web marketing, si rischia di partire con il piede sbagliato. Bisogna avere chiaro gli obiettivi sin dall’inizio e non adagiarsi sugli allori. Il lavoro di promozione, spinta di prodotti e servizi e correzione degli errori, deve essere costante.

Lavorare per migliorarsi

Ci sono alcuni punti salienti che un e-commerce deve rigorosamente rispettare per aspettarsi delle conversioni.

Non è detto che tutti i punti possano essere rispettati sin dall’inizio, vale a dire dalla creazione dell’e-commerce stesso. Ma questo non significa che non sia possibile rimetterci le mani in seguito per migliore le proprie prestazioni.

Parliamo ad esempio della velocità di caricamento delle pagine e delle schede prodotto. Ci sono studi che dimostrano una stretta correlazione tra la velocità di apertura delle pagine e delle schede prodotti e le conversioni in vendite. L’utente medio, oggi abituato anche ad acquistare da mobile, non vuole aspettare per completare l’acquisto. Di conseguenza ci sarà da lavorare per migliorare la velocità di caricamento e non è così facile come sembra.

Presentare al meglio i propri prodotti

Il discorso sulla velocità è strettamente collegato a quelle delle foto dell’e-commerce. Presentare al meglio i propri prodotti, come dice il titolo del paragrafo, significa affidarsi ad un fotografo professionista e non decidere per qualche scatto amatoriale che non renda giustizia al prodotto. Le foto devono essere tante, belle e mostrare tutti i dettagli dei prodotti. Inoltre non devono essere troppo pesanti, se non vengono ottimizzate per il web, rischiano di aggravare l’eventuale lentezza di caricamento.

Step by step

La parola d’ordine è: semplicità.

I passaggi che l’utente deve affrontare per concludere l’acquisto, devono essere semplici e pochi. Intuitivi da chiunque e soprattutto smart. Interminabili passaggi, fanno desistere dall’acquisto. Stesso discorso se vengono richieste molteplici informazioni. Le persone si stancano facilmente. Tutto deve essere veloce e ottimizzato per concludersi in pochi click.

La sicurezza innanzitutto

Molti utenti decidono di rinunciare ad un acquisto perché hanno paura. Temono truffe, raggiri e clonazioni di carte. Ecco perché è importante lavorare su un e-commerce dotato di protocollo di sicurezza SSL. Non solo, non basta questo a tranquillizzare gli utenti. Vederlo nella barra degli indirizzi è già qualcosa, ma non basta. Si possono aggiungere ad esempio i loghi e i simboli del protocollo e della sicurezza sul sito. O ancora. É importante “metterci la faccia”. Significa che è indispensabile riportare i recapiti (telefono, mail, form di contatto, assistenza in chat, ecc…) in bella vista, magari direttamente nel footer o nella home. Aggiungete anche una pagina “chi siamo” e spiegate a chiare lettere chi siete e cosa fate, darete un senso di sicurezza alle persone.

Fatevi lasciare le recensioni

Non è un consiglio così banale. Le recensioni sono importanti. Donano credibilità ai prodotti e al vostro lavoro. Inoltre le pagine vengono arricchite automaticamente di contenuti originali. Quest’ultimo fattore è molto importante, visto quanto significativo è il “contenuto” per la SEO e di conseguenza per i motori di Ricerca come Google.

L’importanza della scelta giusta delle keywords per gli e-commerce

Scegliere le keywords giuste sulle quale puntare è molto importante. Per farlo però bisogna che sin dall’inizio sia chiaro lo scopo del proprio e-commerce. Devono essere chiari gli obiettivi e il target che si vuole raggiungere, altrimenti si perderà solamente del tempo prezioso e soprattutto denaro. Un errore piuttosto comune che viene fatto quando si chiede di realizzare un sito e-commerce, è quello di volersi scontrare sulla SERP con i grandi nomi.

Vi facciamo un esempio. Volete iniziare a vendere scarpe da ginnastica perché sono la vostra passione? Bene, ma dovete differenziarvi e creare un prodotto rivolto ad una specifica nicchia di settore che possa essere particolarmente interessata al vostro prodotto. Se non farete così, rischierete di spendere tanti tanti soldi cercando di scontrarvi a “muso duro” contro i big del settore.

Avendo chiari quindi gli obiettivi e il target le keywords sulle quali puntare saranno semplici da trovare e ci potrete lavorare liberamente.

Test e risultati

Se il lavoro di ottimizzazione e-commerce vi sembra inutile, non avete ancora ben capito il punto nevralgico della situazione. Gli e-commerce prevedono un lavoro certosino di miglioramento continuo, che va dal lato tecnico a quello di promozione, attraverso un attento lavoro di web marketing.