Tagikistan 150608122830

Tagikistan sblocca Facebook e Youtube dopo due settimane

Tagikistan sblocca Facebook e Youtube dopo due settimane

Roma, 8 giu. (askanews) – La repubblica ex sovietica dell’Asia centrale del Tagikistan ha revocato oggi il blocco a una serie di siti internet – da Facebook a YouTube – dopo che un alto ufficiale della polizia ha annunciato in un video online di essersi unito allo Stato islamico (Iskis).

I provider internet locali hanno riattivato l’accesso ai siti internet bloccati, tra i quali figurano anche i social network russi Odnoklassniki e VKontakte, oltre all’agenzia di stampa indipendente Asia Plus. Restano tuttavia inaccessibili nel paese i siti di Radio Free Europe e di Radio Ozodi.

Il blocco è stato disposto dal governo dopo il 28 maggio, dopo che il colonnello Gulmurod Halimov è apparso in un video per attaccare le politiche anti-islamisti messe in campo dal governo di Dushanbe e annunciare la propria adesione all’Isis.

L’Ambasciata Usa, dal canto suio, la scorsa settimana ha emesso un comunicato col quale ha chiesto lo sblocco dei siti.

Halimov è il personaggio di livello più alto che nel paese di cultura persiana annuncia la sua fedeltà al califfato. Il governo tagiko ha messo in campo, negli ultimi anni, politiche restrittive nei confronti dei movimenti islamisti. (Fonte Agp)

Google Alert – siti internet
siti internet