In arrivo social network per ecommerce

Cresce la quota di consumatori che acquistano online, e cambia lo scenario del commercio elettronico. Lo afferma in una nota Confesercenti Abruzzo. La classica vetrina online viene infatti superata da forme sempre più innovative e “one-to-one”, ed in questa direzione Pescara, la città della più grande Notte bianca dello shopping, si candida a diventare la città che lancia il primo social network dello shopping, che superando alcune criticità del “tradizionale” e-commerce si apre anche alla ristorazione ed ai pubblici esercizi, puntando ad una sinergia vera fra consumatore ed operatori economici.

Grazie ad una sinergia con Timama, network di professionisti e ingegneri informatici, la Confesercenti ha scelto di puntare su Pescara per la sperimentazione di Vafacile.it, un portale avanzato nel quale il commercio elettronico trova la sua dimensione 2.0 garantendo agli utenti la possibilità non solo vedere la vetrina online ed acquistare, ma anche di interagire direttamente con gli operatori. Per la prima volta dunque le porte dell’interazione si aprono anche a ristoranti e bar, ma anche a settori finora relativamente ai margini del fenomeno come liberi professionisti e artigiani. Alla vetrina commerciale suddivisa per settori e con una altissima indicizzazione, si aggiunge la possibilità di aprire una chat con i titolari delle attività economiche, in modo da poter dialogare anche dallo smartphone senza dover necessariamente telefonare. Per gli operatori economici, in altre parole, si apre la possibilità di dialogare in tempo reale su disponibilità, menu, prenotazioni, informazioni.

“Negli ultimi mesi sta emergendo una fase nuova del commercio sul web – sottolinea Raffaele Fava, presidente provinciale di Confesercenti – che passa dalla vetrina online a servizi interattivi molto più avanzati. Con vafacile.it, che Confesercenti promuove in via sperimentale, si darà la possibilità di conoscere l’attività e aprire una chat in tempo reale con il gestore. Immaginiamo cosa voglia dire per un consumatore avere la possibilità, ad esempio, di utilizzare questa chat per prenotare un tavolo, accertarsi dell’arrivo di un capo di abbigliamento, informarsi in tempo reale sulla disponibilità di un medico o un’estetista. Per gli operatori, d’altra parte, vuol dire fidelizzare i clienti e fornire un servizio in più“.

L’azienda che ha realizzato Vafacile.it è la Timama, network abruzzese di professionisti dell’informatica che punta a fare di Pescara una sperimentazione per poi promuovere la piattaforma in tutta Italia, dove sono stati già attivati diversi contatti. Ma il pacchetto digitale di Confesercenti non si limita a Vafacile.it. Grazie alla sinergia con un importante network radiofonico l’associazione delle piccole imprese darà infatti la possibilità ad ogni singola attività di offrire ai clienti una radio “in store”, sul modello delle grandi catene commerciali e delle banche. “Ogni negozio o pubblico esercizio potrà scegliere la musica ed i messaggi pubblicitari da far circolare nella propria attività – spiega Gianni Taucci, direttore provinciale di Confesercenti – aumentando il livello di professionalità del servizio. Al tempo stesso il servizio potrà essere messo in rete con quello di altri negozi del quartiere, in modo da organizzare una sorta di filodiffusione di strada in occasione, ad esempio, delle festività natalizie. Questi due strumenti, ovvero la radio e Vafacile.it, nascono proprio con l’obiettivo di dare alle imprese indipendenti la possibilità di reagire alla crisi con armi meno spuntate e in tempi più veloci. L’innovazione non è più un optional – sottolinea il direttore di Confesercenti – ma un imperativo per restare sul mercato”

Google Alert – ecommerce
ecommerce