Image23

Il Prato all'esame della capolsita Maceratese

PRATO. Biancazzurri in campo contro la capolista Maceratese in un impegno che si annuncia molto impegnativo per il valore degli avversari. Sui tabelloni luminosi dello stadio Lungobisenzio è apparsa la bandiera francese listata a lutto in memoria delle vittime degli attentati di venerdì sera a Parigi. Queste le formazioni schierate dai tecnici De Petrillo e Bucchi.PRATO: Rossi; Ghidotti,Ghinassi, Boni, Grifoni; Corvesi, Cavagna, Serrotti; Capello; Chiricò, Kouame. A disposizione: Bardini, Benedetti, Gaiola, Gabbianelli, Gomes, Ogunseye, Knudsen, Benucci, Cela. Allenatore: Alessio De Petrillo.MACERATESE:Forte, Imparato, Karkalis, Carotti, Altobelli, Vilhena, D’Anna, Foglia, Fioretti, Kouko, Buonaiuto. A disposizione: Di Vincenzo, Clemente, Massei, Djibo, Alimi, Sarr, Orlando, Ganci, Belkaid. Allenatore: Cristian Bucchi.ARBITRO: Andrea Tardino di Milano.ASSISTENTI: Andrea Bologna di Mantova e Andrea Zingrillo di Seregno.NOTE: condizioni meteorologiche: sereno; tasso di umidità 78%; condizioni del terreno di gioco: buone.Capello contrastato da un avversario... Capello contrastato da un avversario della Maceratese La cronaca. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 per Prato e Maceratese. Due squadre in salute che arrivano da due vittorie fuori casa. Affermazione a Rimini per i biancazzurri e il 2-1 dei marchigiani con la Pistoiese. Il Prato preferisce l’esperienza di Cavagna alla verve di Gaiola e per il resto De Petrillo conferma la formazione che ha ottenuto due vittorie consecutive. Dall’altra parte Bucchi si affida alla coppia d’attacco composta da Kouko e Fioretti con Altobelli al centro della difesa. Subito in avanti la Maceratese che ottiene un angolo alla prima sortita. Chiricò si fa vedere subito con una serpentina in mezzo alla difesa avversaria. Al 6′ azione di Bonaiuto che chiede lo scambio e col sinistro, deviato da Ghidotti, colpisce la traversa della porta difesa da Rossi.E’ la Maceratese a sfruttare le corsie laterali soprattutto a sinistra con Karkalis e Bonaiuto che spingono sulla fascia difesa da Ghidotti e Corvesi. La squadra marchigiana gioca in velocità e mette sempre in difficoltà la retroguardia biancazzurra con scambi veloci tra i suoi giocatori ed è bravo Rossi a intervenire di pugno o in uscita a sbrogliare la situazione. Al 17′ il Prato esce dalla sua metà campo con Chiricò che riesce a conquistare una punizione dal limite ma Mino calcia alto. Poi è Cavagna a cercare di sorprendere il portiere Forte che era fuori dai pali ma l’estremo difensore bianco-rosso si allunga e devia in angolo la sfera. Ancora il Prato a spingere al 22′ con Grifoni che calcia dal limite ma il suo tiro è deviato. La Maceratese sfrutta gli spazi concessi dal Prato con Bonaiuto che mette al centro dove D’Anna, da posizione favorevole, calcia fuori. La partita è viva ed entrambe le squadre non si risparmiano. Kouame è veloce e cerca di trovare spazi tra la difesa ospite ma la sua tecnica ogni tanto non è precisa. La Maceratese gioca in contropiede ed è sempre pericolosa con Bonaiuto al 38′ che calcia una punizione che va poco alta sulla traversa difesa da Rossi. Dall’altra parte è Capello a provarci da 35 metri con pallone alto.
Google Alert – prato
prato