Emoji IOS 8 3 Beta 4

Google, rimosso il supporto alle emoji nei risultati di ricerca

Google rimuoverà le emoji dai suoi risultati di ricerca. In un periodo nel quale siti web e applicazioni puntano sempre più sul supporto delle faccine ormai utilizzatissime da chiunque, l’azienda di Mountain View ha annunciato di non volerle più mostrare all’interno dei risultati relativi a pagine che nel titolo mostrano una emoji.

Google, rimosso il supporto alle emoji nei risultati di ricerca

Google rimuoverà le emoji dai suoi risultati di ricerca. In un periodo nel quale siti web e applicazioni puntano sempre più sul supporto delle faccine ormai utilizzatissime da chiunque, l’azienda di Mountain View ha annunciato di non volerle più mostrare all’interno dei risultati relativi a pagine che nel titolo mostrano una emoji. La decisione è stata presa per mettere un freno al trend che vede molti portali utilizzare le faccine all’interno dei titoli delle pagine per migliorare il posizionamento in Google e rendere più evidenti i propri link in mezzo a tutti gli altri risultati.

L’azienda aveva effettuato una scelta simile eliminando il supporto ai simboli unicode nel 2003. I siti web che utilizzano emoji nel titolo non saranno penalizzati da questa novità, semplicemente le immagini non appariranno all’interno dei risultati di ricerca di Big G. La decisione arriva in un momento nel quale le emoji stanno vivendo un vero e proprio successo mondiale: Instagram, per esempio, ha introdotto la ricerca per hashtag con emoji e la possibilità di commentare utilizzando solo le faccine precedute dall’asterisco. Eccessivo? Forse no, visto che quasi la metà del testo presente nell’app contiene emoji.

Google Emoji

Anche Microsoft ha annunciato che, in Windows 10, saranno presenti le emoji. In questo caso, però, l’azienda di Redmond ha creato un set totalmente nuovo di immagini, introducendone alcune che hanno già fatto discutere, come il dito medio. A diffondere la notizia è stato il portale Emojipedia che in un post evidenzia tutte le nuove emoji che saranno rese disponibili insieme a Windows 10. Molti servizi – Yelp, per esempio – permettono inoltre di effettuare ricerche tramite emoji: basta inserire l’immagine di una pizza per ottenere la lista delle pizzerie più vicine alla nostra posizione o quella di una macchina per le indicazioni verso autofficine e posteggi. Google, invece, non lo permette e, stando alla notizia di oggi, non lo permetterà mai.

Vota l’articolo:

3 su 5.00 basato su 1 voti.

Google Alert – posizionamento google
posizionamento google