Apple Homekit: da giugno i primi dispositivi

Apple ha dichiarato che i primi dispositivi HomeKit saranno disponibili a partire dal mese prossimo. Una bella novità che farà la gioia di tutti i fan di casa Apple. Per chi non lo sapesse, il pacchetto HomeKit permetterà a tutti i dispositivi certificati, quali lavastoviglie, frigoriferi, forni e tutti gli elettrodomestici intelligenti del futuro, di comunicare tra loro in wireless e di essere comandati tramite un semplice iPhone, grazie anche ai comandi vocali di Siri.


L’annuncio –
Anche se il sito Fortune aveva dichiarato che non avremmo visto gli smart-elettrodomestici prima di agosto o settembre, un comunicato stampa della Apple ha smentito questa eventualità. Infatti, una portavoce della famosa mela ha dichiarato all’autorevole Wall Street Journal che, nonostante il sistema HomeKit sia in sviluppo da pochi mesi, il suo grande appeal ha portato moltissimi sviluppatori di accessori per la casa a dirsi disponibili per portare sul mercato i primi prodotti intelligenti già a partire da giugno.
Da quando, quasi un anno fa, Apple aveva annunciato l’arrivo di HomeKit una data di rilascio non era mai stata stabilita, anche se alcuni analisti avevano previsto proprio il periodo attuale come punto di arrivo della fase finale di sviluppo. Con ogni probabilità, il prossimo 8 giugno 2015, in concomitanza con la Worldwide Developers Conference, potremmo vedere un ulteriore annuncio ufficiale che darà nuove notizie sulla piattaforma.

HomeKit, come sarà? – Il pacchetto Homekit è stato sviluppato con in mente la visione di una casa “smart” in ogni suo dettaglio. L’obiettivo di Apple è quello di rendere comodo e di facile utilizzo qualsiasi aspetto della nostra abitazione. Alcuni esempi possono riguardare la semplice accensione delle luci di una stanza o della porta del garage mentre ci avviciniamo con la nostra auto o ci prepariamo ad uscire. Potrebbe anche essere possibile comandare e gestire un sistema di telecamere di sorveglianza, direttamente con il nostro melafonino. Sono previste, inoltre, tutta una serie di app appositamente studiate per il controllo della casa e degli elettrodomestici, così come aggiornamenti per l’assistente vocale Siri, con il quale sarà possibile dialogare per chiedere, ad esempio, di chiudere a chiave tutte le porte del primo piano, o chissà cosa altro ancora. Non ci resta che attendere qualche settimana per vedere cosa offrirà il mercato.

Google Alert – Apple

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *